Ho imparato a portare la vespa che avevo solo tredici anni, non era la mia ma di un ragazzo alto, biondo e un po' pazzo che all'epoca era il mio primo amore, quello che insieme siete invincibili e credi davvero che durerà per sempre.  Poi diventi grande, ti guardi indietro e pensi che dopo la vespa è arrivato il tuo primo motorino, poi la macchina, un uomo ha sostituito il ragazzo e un bimbo ti ha fatto diventare davvero donna. Nulla è rimasto immutato, io ferma proprio non ci so stare, ho viaggiato, cambiato città, case (tante), per poi tornare a vivere per qualche anno in quella in cui ero nata. Ho trasformato la mia vecchia cameretta nella camera da letto di una Roberta ormai cambiata. Ho voluto che fosse totalmente bianca perché potesse raccogliere più luce possibile, ma per assecondare la mia duplice natura pian piano sono arrivati gli accenti in nero. Potrei dire che è la stanza della casa che più svela la mia anima, in cui mi sento davvero libera di essere me stessa. E' qui che nascono le mie storie, mai al tavolo da lavoro, se devo lasciarmi andare ho bisogno dell'intimità di quelle quattro mura in cui sono nati tutti i miei sogni.




Non so spiegare quanto 
questo cuscino mi rappresenti.
 Io sono così,
 la mia migliore amica direbbe cuore e pancia, 
non che la testa non la usi,
 ma ho bisogno di imparare e sbagliare,
 di vivere fino in fondo, di scoprire, 
costruire, 
di essere felice.



Ho scritto storie che raccontano di case e realizzato case che raccontano storie, poi ci sono io nel solito abito bianco, la borsa ikea e una sciarpa a cuori, che mettono a nudo il mio interno più intimo, la mia camera da letto. Grazie per tutte le volte che mi dite sei speciale, ma io sono semplicemente questa. Se la vita comincia al di fuori della tua comfort zone, oggi  chiudo questa porta e vado via, Milano è la mia nuova avventura, ma quello che lascio è sempre casa.

Grazie a Serena Sammarco che con i suoi scatti supporta la mia follia. 

CREDITS PHOTO | serena sammarco
Roberta Borrelli | makeyourhome.net


1 commento

Contact

© M Y H
Design by The Basic Page