Se mi seguite ormai sapete quanto mi sia appassionata alla ricerca di nuove realtà creative declinate al femminile. Mi piace scoprire che c'è qualcuno come me che ha avuto la voglia di rimettersi in gioco e inventarsi un mondo professionale che assecondi i propri sogni. Dopo le ragazze di Lascia la scia arriva subito una nuova scoperta, Chiara, una mamma ingegnere che ha realizzato un e-shop  su cui finalmente posso comprare tutti i brand di design di cui sono innamorata e magari scoprirne di nuovi. Instagram mi ha aiutato a conoscere Welchome, tutto il resto sono chiacchiere tra mamme che lavorano con impegno e passione.

MAKEYOURHOME | Ciao Chiara, mi sembra di capire le nostre storie non sono poi cosi lontane, raccontami un po' di te. 

WELCHOME | Allora sono Chiara, ingegnere di 34 anni, sposata, con una bimba di quasi 2 anni, Lavinia. La mia passione è sempre stata la matematica, i numeri, le relazioni tra i numeri e la scelta del percorso di studi in Ingegneria è stata naturale, nessuna esitazione. E i cinque anni sono passati velocemente, un esame dopo l’altro, esperienza lavorativa in consulenza durante la stesura della tesi, laureata a 25 anni con 110 e lode, subito lavoro nella Direzione Generale in BNL. Fin qui tutto ok. Se non fosse che, dopo quasi 2 anni, il contratto finisce, l’azienda non può permettersi di assumermi, e io mi ritrovo di nuovo a mandare cv. Ma questa volta non succede nulla, l’Italia è in piena crisi economica e io rimango 1 anno e mezzo senza lavoro. A casa. Disperata. Ma veramente stava succedendo a me? Non sono una persona pessimista di natura, ma la situazione di disoccupata era per me inaccettabile, questo fatto mi aveva completamente buttata a terra, mi sembrava tutto inutile, anche continuare a mandare i cv. Faccio poi diversi colloqui ma, a 28 anni, cosa vuoi che ti dicano? “Signorina, parliamoci chiaro, lei ha intenzione di sposarsi? Di fare figli?” Tu ovviamente rispondi che “no, io bambini mai” ma sai già che non ti prenderanno mai lo stesso. Arrivano nuove opportunità ma senza continuità temporale e cosi io e mio marito decidiamo di avere un bambino. Siamo felici, non ci manca nulla, problemi economici non ne abbiamo. Ma a me qualcosa manca sempre: la mia realizzazione come donna che lavora, non solo come mamma. Nel luglio del 2015 nasce Lavinia, ed inizia la mia svolta. 

MAKEYOURHOME | Da dove nasce l'idea di un e-shop bello come Welchome?

WELCHOME | Come tutte le mamme adoro mia figlia, e inizio a ripensare la mia vita. Voglio lavorare sì, ma ricominciare a mandare cv rappresenta per me un incubo ormai. Aspettare una chiamata che chissà se arriverà mai. E allora basta aspettare, basta dover dipendere dalla scelta di qualcun altro. Con mio marito abbiamo sempre avuto il sogno di avere un’attività tutta nostra relativa alla passione che ci accomuna, il design, l’arredamento. È a settembre 2016 che comincio a scrivere nero su bianco quello che voglio fare: un design store per case che raccontano una storia. La storia di chi ci vive. Subito mi è venuto in mente il claim 

“Inspire. Decor. Live.” 



DESIGN LETTERS 

LA CERISE SUR LE GATEAU 
MERAKI


MAKEYOURHOME | Non posso negarlo se c'è una cosa che mi emoziona della tua storia è certamente la tenacia di noi donne nel desiderio di realizzare i propri sogni. E poi parli di case che raccontano storie, sei più vicina a MAKEYOURHOME di quanto potessi credere. Cosa ti aspetti da questa nuova avventura?


WELCHOME | Vorrei che  il mio store fosse  un luogo dove poter trovare ispirazioni, novità, spunti per poter arredare la propria casa e viverla ogni giorno con entusiasmo. Perché non compri un vaso solo perché è di design, ma perché ha una storia dietro, fatta di idee, innovazione, materiali, colori, forme. Ho pensato ad un nome che  rappresenti l’ accoglienza, un invito ad entrare in questo mio mondo, ad accomodarsi per un caffè: welchome! Mi piace il gioco di parole, che si possa scrivere senza mai staccare la penna dal foglio.  Un invito a una nuova vita per me, a una nuova casa per gli altri!


MAKEYOURHOME |  Ti sei chiesta  perché dovrebbero comprare da te e non dai tuoi competitors?

WELCHOME | Con questa domanda in testa ho scelto i brand che avrei voluto in welchome: non solo nomi noti, come Normann Copenhgen, by Lassen, Bloomingville e Design Letters ma anche designer meno conosciuti e meno presenti nei negozi qui in Italia, come La Cerise sur le Gateau, Hartô, Cooee Design (credo di essere l’unica in Italia ad avere i loro vasi), OYOY Living Design, Ilaria I.
Design di ispirazione nordica sì, ma con un tocco di colore! Ho voluto poi inserire anche una sezione relativa alla Stationery, mia grande passione insieme alla calligrafia, e una sezione Beauty, con i prodotti di Meraki per ora, sperando di ampliare in futuro l’offerta di questo tipo di prodotti. Un sogno sarebbe quello di vendere anche bellissime riviste straniere di design e arredamento, chissà!

MAKEYOURHOME | La grafica è molto bella, è curata e sembri rispecchiare molto il tuo modo di essere, a chi ti sei rivolta per studiare la comunicazione di Welchome?

WELCHOME | Dopo un mese di ricerca tra grafici e brand designer la mia scelta ricade su Akemi di Bold Type Studio: italo giapponese, vive in Svezia e condivide con me la passione per il design nordico. Amo i toni del celeste, del giallo, del grigio.
Volevo un brand fresco, giovane, friendly, pulito ma non troppo minimalista da bianco e nero ecco!
Con Akemi ci capiamo al volo e nel logo convivono sia la fluidità e la modernità del carattere corsivo, che il rigore del carattere in stampatello pulito e lineare. Il cerchio poi rappresenta la mia passione per la matematica e la geometria. Insieme abbiamo sviluppato anche gli adesivi per i pacchetti, le thank you card e una serie di patterns, perché fondamentale in un brand è la coerenza di tutto ciò che gli ruota attorno. 


LA CERISE SUR LE GATEAU

HARTÔ

OYOY

MAKEYOURHOME | Come ti trovi in questa nuova vita? Ci sono altri progetti per il futuro?

WELCHOME | Bene, mi piace parlare con i fornitori, confrontarmi con chi è del settore, gestire la piattaforma del mio e commerce. E sì, tutto sommato mi piace anche andare dal commercialista, per me purché si parli di numeri va bene! Il futuro lo vedo pieno di progetti: viaggi per le maggiori ferie del settore (la mia prima esperienza a Maison&Objet quest’anno è stata bellissima!), collaborazioni con designer e architetti, nuovi brand da coinvolgere, integrazione nel mio e commerce di una piattaforma a servizio di architetti e clienti e di nuovi brand che vogliono farsi conoscere. Del resto sognare non costa nulla, no?!

MAKEYOURHOME | Non posso che darti ragione, sognare non costa nulla!


Se avete voglia di sapere qualcosa in più di Chiara e seguirla nel suo splendido lavoro, oltre che sul suo shop, la trovate sui social (Instagram, Facebook). Inoltre fino al 30 Giugno 2017 potrete usufruire di un ulteriore sconto del 10% che si può sommare alle promozioni in corso sul sito inserendo il codice MYH10 (sono escluse soltanto le sezioni mobili e illuminazioni).



Roberta Borrelli | makeyourrhome.net


Posta un commento

Contact

© M Y H
Design by The Basic Page