L'artigianato artistico campano in mostra ad Homi all'interno della quarta edizione di Daunoacento, evento espositivo trasversale dedicato ad artigiani e piccole aziende; storie di creativi ed imprese che si rivolgono ad un pubblico attendo ed alla ricerca del prodotto "personale", unico e vicino al proprio percorso di vita. Per la rubrica PEOPLE questo mese, si racconta a MakeYourHome, Pierfrancesco Solimene. La sua azienda, Solimene Art, giunta oggi alla quarta generazione di ceramisti, rappresenta un bellissimo esempio di artigianato made in Italy e lui, l' espressione di un saper fare che si tramanda e si rinnova.


Sappiamo che la storia della tua famiglia è antichissima, la cosa inusuale è vedere un ragazzo giovane come te confrontarsi con un lavoro artigiano di tradizione, cosa porta di nuovo un "millennials" in un mestiere che viene da così lontano?

Pierfrancesco | Si, ho avuto la fortuna di essere a contatto con quest'arte fin da piccolo, l'attività di ceramista nella mia famiglia è iniziata dal mio bisnonno e si è tramandata da padre in figlio, questo mi ha permesso di assorbire tutte le suggestioni che questo lavoro trasmette affrontando in tempi brevi esperienze sul campo.
La mia formazione artistica mi porta a guardare la ceramica con uno sguardo contemporaneo, soffermo la mia attenzione sullo studio delle superfici, sono stato sempre affascinato dalle imperfezioni delle ceramiche antiche, frutto di un limite della tecnica dell'epoca, e oggi dove nell'ambito ceramico siamo abituati a superfici e forme perfette, dove il gres e la porcellana la fa da padrone, io con il mio lavoro tendo ad esaltare quel limite, nei miei lavori l'imperfezione diventa perfezione e armonia.


Io da architetto sono abituata ad un processo progettuale su larga scala, ma di natura sono molto curiosa, mi piace scoprire i percorsi che si sviluppano in un processo creativo. Mi racconti come nasce una ceramica artistica?

Pierfrancesco | Nel processo creativo, un oggetto ceramico si sviluppa in diverse fasi, dalla manipolazione dell' argilla alla cottura e alla decorazione, in questo c'è sempre l'effetto sorpresa del forno, come se ogni volta avvenisse una piccola nascita, della serialità colgo la possibilità di replica mantenendo sempre l'originarietà. ogni prodotto anche se simile nella forma avrà sempre un segno che lo contraddistingue, questa è la forza del lavoro manuale. In questo trovo sempre una dedizione, noi ci prendiamo cura di tutto il processo produttivo per poi lasciare a qualcun altro il piacere di goderselo. Mi piace pensare che i miei lavori abbiano un riscontro quotidiano con le persone, che possono arricchire la sensibilità di chi li ospita.




Domanda che mette in relazione due parole che possono sembrare lontanissime: artigianato e web. Quanto usi lo strumento social come supporto alla professione?


Pierfrancesco | Il web ci fornisce un'enorme visibilità, riuscire a sfruttare questo aspetto diventa fondamentale, tramite i social l'immagine di un mio vaso può essere visionata da più persone nel mondo in pochi secondi, questo da un lato ti permette diffusione immediata, dall'altro bisogna essere consapevoli che con la stessa velocità diventa tritata e cancellata.

Questa proprio non posso  evitarla : che rapporto hai con l'informazione digitale, magazine on-line, blog etc...

Pierfrancesco | Pensando al futuro prossimo immagino che il settore dell'artigianato vada di pari passo allo sviluppo del web, proprio perché una società che si evolve nel virtuale ha bisogno di mantenere i contatti con il reale, e l'artigianato può occupare questo ruolo di avamposto.




Davvero contenta di aver incontrato Pierfrancesco  ad Homi, ed ospitato in questo nuovo spazio dedicato alle storie di chi ha fatto della propria passione un mestiere. Soddisfatta sopratutto perché quest'intervista parla di un territorio (che è anche il mio), che ha ancora voglia di fare e che ha ancora tanto da dare, con tutto l'entusiasmo che noi ragazzi siamo disposti ad offrire reinventando professioni che poi cosi giovani non sono. I miei complimenti anche a Michela La Rocca che, con le sue doti artistiche e organizzative, lo supporta  nel suo percorso professionale. 


Fotografie Ceramiche Marco Vitale
Roberta Borrelli | makeyourhome.net






Posta un commento

Contact

© M Y H
Design by The Basic Page