E' la tua prima camera, quella da "finalmente sono diventato grande, vado a vivere da solo, ma non proprio" , la guardi, ti sembra così spoglia e non sai proprio da dove cominciare.  Tua mamma ha già sindacato:  "ma sei andato a vivere in una topaia?" La mia ai tempi lo disse e io, iniziai a divertirmi, comprando cose che potessero farla diventare veramente mia e poi, le mie coinquiline se lo ricorderanno, cambiai disposizione praticamente ogni settimana, finché non trovai quella che mi facesse sentire veramente a casa. 




Lo so che stai pensando che è piccola e sei in affitto, ma posso dimostrarti come, con qualche piccolo consiglio, può essere carina ed accogliente.

REGOLA NUMERO 1:E' l'ambiente in cui passerai gran parte delle tue giornate, presumibilmente per studiare, e dentro ci deve stare un po' tutto, fai in modo che ogni cosa abbia una sua giusta collocazione e non ti troverai, in preda al panico, a cercare gli appunti sotto una montagna di vestiti.


Per non avere scuse, usa uno stand al posto del classico armadio, tanto fai la spola,  tieni tutto a vista e la mattina riuscirai a vestirti con facilità, anche se sei già in super ritardo!

REGOLA NUMERO 2:Letto, scrivania, libreria, quante cose e  i metri quadrati non sono mai abbastanza! Se ti è possibile sfrutta l'altezza, magari posizionando il letto su un soppalco o semplicemente su una struttura con elementi contenitore. Recuperi spazio, aria e luce. 






C'è chi dice che la scrivania sia lo specchio della nostra mente. Compratela valutando lo stile che preferite, sistematela in un punto che sia ben illuminato, e corredatela di vari oggetti per abbellire le pareti e non solo: una lavagna, un tappetto, una lampada e sopratutto tante scatole per mettere in ordine tutto l’occorente dedicato allo studio. No al solito calendario, vi prego!





REGOLA NUMERO 3: Contenitori salva spazio. E' utile tutto ciò che possa aiutarvi a tenere in ordine. Io mi sono innamorata di queste cassette con duplice funzione:testiera del letto e libreria insieme. Regalano un carattere tutto suo alla camera e sono semplicemente bellissime.



Ultima ma certamente più importante regola: metteteci sempre dentro la vostra personalità. Che siano elementi di recupero o oggetti che appartengono alle vostre passioni, foto, stampe, qualsiasi cosa ricordi che quello è il vostro rifugio.



Se avete ancora qualche dubbio, corro in vostro soccorso.
Per lui ho scelto uno stile industriale, toni scuri, grigi, neri e stampe geometriche. Una comoda poltrona su cui riposarsi (o guardare la partita) e una lampada parlante da usare al posto dei post-it.
Per lei lo stile è retrò, colori tenui e linee morbide, un pouf in maglia e l'immancabile sacca da lavanderia!


letto-scrivania-pouf-sacca-lampada-sedia



Gli arredi sono stati tutti selezionati su e-commerce low-cost, quindi tranquilli, non c'è bisogno di spendere una fortuna!

Roberta Borrelli|makeyuourhome.net


Posta un commento

Contact

© M Y H
Design by The Basic Page