Metti che un giorno parti e voli dall'altra parte dell'oceano, ma no, non vai in albergo, ma in una di quelle temporary house che ti fanno entrare in pieno mood metropolitano. [L'ho già detto no che questo è il mese dedicato ai sogni]. E allora facciamo che settembre inizia cosi: classici brick alle pareti, una chitarra e un soffitto decorato. Yessss, siamo a New York. 



Un grande living molto luminoso, tante sedute, mensole a vista e una piccola foresta in vaso. Lo spazio è accogliente, caldo e molto spazioso. L'aspetto è tipicamente industriale, anche in cucina, con le classiche piastrelle rubate alla metropolitana e gli impianti a vista.
MI PIACE: il banco da lavoro in legno e marmo, ci si può fare colazione e tante altre cose!



Ci sono reperti di storia naturale in tutta casa ma, a farla da padrone, è senz'altro lo scheletro sospeso sul tavolo da pranzo, che può ospitare fino ad otto persone, nel caso vorreste organizzare una grande cena all'italiana. 


Superata la cucina un corridoio conduce alle due camere da letto collegate dal bagno. La camera da letto matrimoniale è molto elegante, grazie sopratutto al rivestimento effetto gesso delle pareti che ricorda un lusso classico che ritroviamo anche nel bagno. Un trattamento delle superfici molto curato e una grande vasca idromassaggio. Insomma non potremmo chiedere di più. 





Quindi ricapitolando:tre camere e due bagni. Si ci può stare in cinque, quindi se avete una famiglia numerosa, nessun problema, in caso  contrario si parte con gli amici! Magari non è proprio una cosa che possiamo permetterci ogni giorno, ma se proprio dobbiamo sognare....


Credits:onefinestay
 Roberta Borrelli|makeyourhome.net





Posta un commento

Contact

© M Y H
Design by The Basic Page