So di essere una donna fortunata (o quasi!) e dico questo perché, quando ho ereditato la casa che era dei miei genitori e, prima ancora, dei miei nonni, ho potuto riassaporare l'atmosfera serena delle serate familiari davanti al  camino. Però un "quasi" c'è ed è dovuto al fatto che il mio vecchio camino è l'unica fonte di riscaldamento della casa, per non parlare poi del fatto che, vivendo in appartamento la questione legna è quella che più mi affligge durante i mesi invernali. Ma quest'anno mi sono messa d'impegno per trovare una soluzione efficace a risolvere il problema. Il mio desiderio è quello convertire il mio vecchio camino a legna in uno a pellet,  per questioni di praticità, ma anche per un migliore rendimento e risparmio energetico. Con un camino a pellet non dovrò più preoccuparmi di trovare uno spazio da dedicare alla legnaia perché  il pellet si immagazzina facilmente, in comodi sacchi, e potrò comprarlo  ormai anche al supermercato. In più non sporca e brucia due volte meglio della legna, garantendo una combustione  pulita, che rispetta tutti gli standard più restrittivi per ottenere agevolazioni e aiuti fiscali.





Documentandomi un po' sull'argomento scopro , grazie  a MCZ ,  l'esistenza di inserti per il camino, si possono scegliere a legna o a pellet, si inseriscono facilmente nel vano esistente e senza grandi lavori di muratura è possibile realizzare un camino dall'aspetto estetico tradizionale ma con tutta la potenza e l'efficienza di una moderna macchina da riscaldamento. Con gli inserti a pellet poi, come immaginavo, la combustione è ancora più efficiente. Mi domando, come funzionerà l'installazione? Grazie ad una struttura interna totalmente estraibile rispetto al guscio esterno, gli inserti per camino si collegano in modo semplice alla canna fumaria già presente e possono essere quindi installati senza effettuare particolari modifiche. Un'altra soluzione potrebbe essere quella di recuperare soltanto la canna fumaria esistente attraverso una stufa a pellet dall'altezza ridotta 80 cm  e con scarico fumi superiore, perfetta per essere inserita facilmente in un vecchio vano camino (CUTE) .




Mi rimane ancora soltanto qualche dubbio... sicuro che non rimpiangerò il vecchio camino a legna? Non credo, soprattutto perché questo inserto si gestisce con un pratico telecomando fornito di serie, con pochi tasti ma molte funzioni: in aggiunta alla normale programmazione giornaliera o settimanale, è possibile scegliere di programmare temperature diverse in fasce orarie diverse nell’arco della giornata. In pratica si accenderà da solo in base alle mie esigenze. Tutti i modelli a pellet MCZ possono essere gestiti da cellulare attraverso un semplice messaggio SMS (è richiesto un kit accessorio). E chi, come me, dispone di uno smartphone, non dovrà fare altro che scaricare l'applicazione dedicata, che rende estremamente intuitive tutte le funzioni principali. 



Se vi preoccupa il pensiero di come scegliere la vostra stufa o camino, da oggi con MCZ potrete scegliere la stufa dei vostri sogni comodamente da casa vostra. L’esclusivo servizio MCZ@HOME vi consentirà di vederla nel vostro  salotto in dimensioni reali e in tutte le finiture disponibili. Trovare quella che fa per voi sarà uno scherzo. 
Fino al 31 dicembre 2015 ho tre buoni motivi per scegliere una stufa MCZ. Primo, perché la consulenza tecnica non mi costa nulla.

2 commenti

  1. Io rimpiango il vecchio camino a legno, da delle emozioni diverse rispetto all'inserto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirmi così ... spero proprio di no! Ho davvero bisogno di una cosa di più facile gestione, non so più dove mettere la legna e mi sembra che non riscaldi per niente l'ambiente. Ufff...

      Elimina

Contact

© MYH
Design by The Basic Page