Chez moi! Iniziamo un nuovo anno insieme con nuove ispirazioni e tante novità. La prima  ha a che fare con il post di oggi, una rubrica nomade in cui, con i miei colleghi Home Style Blogger, proveremo a cercare nuove ispirazioni per le vostre case prendendo  spunto da un libro, un film, una ricetta...scopriremo che a volte l'ispirazione nasce da cose insolite, indifferenti all'argomento eppure guardate  con un po' di fantasia dove vi porto oggi!


"...Però ti devo avvertire, non è niente di speciale. Nel caso ti aspettassi il pavimento di parquet e le finestrone ariose con le tende gonfie d'aria o robe del genere. E' un bilocale che dà su un cortile. " 
"Una mansardina."
"Esatto, una mansardina."
"Una mansardina da scrittrice" (One Day, David Nicholls)

Confesso ho comprato One Day qualche anno fa, molto prima dell'uscita del film (fino a qualche mese fa non ne conoscevo neanche l'esistenza), riposto nella mia libreria aspettando il momento favorevole per dedicarmi alla sua lettura. Quest'estate ci sono riuscita, quello che doveva essere il classico libro da portarsi  sotto l'ombrellone, si è rivelato una lettura introspettiva e seriosa che mi ha molto emozionato. La storia, in breve, è quella di Emma e Dexter , divisi tra un’improbabile amicizia ed un possibile amore, così diversi da attrarsi, così simili da allontanarsi. Emma è una ragazza semplice, che vive serenamente la sua  solitudine lavorando onestamente per realizzare il suo  unico sogno, quello di diventare scrittrice.  

Mi trasferisco a Parigi per passare lì l'estate a scrivere. 

E' qui che siamo tutte pronte ad identificarci in Em, chi non  ha sognato di vivere, anche solo per un breve periodo, nella  sua "mansardina da scrittrice"?


 a-b-c-d-e

Dopo un po' la porta si aprì su un' appartamento piccolo ma carino, con un parquet grigio e rigato. Poi un grosso divano mezzo sfondato e un piccolo scrittoio che dava sul cortile.

La descrizione ci porta dentro un'atmosfera cozy, da Emma non avremmo potuto aspettarci certo un appartamento super moderno! Colori tenui, materiali naturali, tutto confortevole e dall'aria vissuta. Ovunque libri, lo scrittoio e l'immancabile  macchina da scrivere.




a-b-c-d

Seppur senza Tour Eiffel e Notre-Dame, riproporre lo stile è abbastanza semplice. Il legno e il beige sono protagonisti; i dettagli devono essere semplici e  possibilmente vintage. Potremmo pensare di usare una boiserie ma niente ornamenti eccessivi,  piuttosto arredi e complementi  di recupero. In un bilocale ottimizzare gli spazi è fondamentale: in cucina sedie pieghevoli e elettrodomestici salvaspazio, in bagno tanto bianco e una  vasca provenzale.




a-b-c-d-e

I prodotti sono stati selezionati dalla vetrina on-line di LOVEThESIGN
Roberta Borrelli|makeyourhome.net

Posta un commento

Contact

© M Y H
Design by The Basic Page