Quando si viaggia nella storia del design, capita credo a tutti, a me di sicuro si, di rimanere un attimo senza fiato, osservando queste immagini. Confesso però che non sono i loro bellissimi progetti a farmi questo effetto, no, sono proprio loro, la loro storia, il loro talento, il loro amore: gli Eames. Lui architetto, lei pittrice, si incontrano alla Cranbrook Acadamy of Art, due professioni vissute come mezzi  con cui guardare al mondo e l' obiettivo comune secondo cui i migliori standard di vita passano attraverso un buon design. Con uno straordinario senso ludico e una grande curiosità realizzano arredi dall' aspetto completamente innovativo. 

Amavano il loro lavoro, che era una combinazione di arte e scienza, design e architettura, processo e prodotto, stile e funzione. "i dettagli non sono dettagli, creano il prodotto", diceva Charles. Ma oltre all' approccio creativo, i due hanno dato vita a tecniche di produzione innovative: con lo stampaggio del compensato in curve e  la saldatura ad arco, che permetteva di unire legno e metallo, per la prima volta sono state create sedute ergonomiche senza l'utilizzo di imbottiti, adattandosi al corpo con una forma organica, calda e rilassante. Forme organiche riprese poi anche con l' utilizzo della fibbra di vetro e della rete metallica. Molto più che progettisti, il loro amore li ha portati a ridefinire il design ma non solo, hanno toccato diverse discipline, lasciando il loro segno nel mondo della grafica, dell' arte, della fotografia e anche del cinema. Insomma una coppia di talenti a tutto campo, il cui sodalizio personale e professionale ha contribuito a dare forma al deisgn moderno, ma non smetterò mai di pensare che la parola chiave di questo successo è dato dall' approccio. Ci interessa e ci intriga? Possiamo migliorarlo? Sarà davvero divertente occuparsane? Domande che ognuno di noi non dovrebbe mai smettere di porsi.


Poi da domani cominciamo a proiettarci sul salone, ma  oggi perdonatemi  questo pensiero romantico! 
 Roberta Borrelli | makeyourhome.net

Posta un commento

Contact

© M Y H
Design by The Basic Page