Metti un giorno di primavera in cui ti svegli e fai colazione in una camera da letto tutta bianca. Hai voglia di vederla diversa, senza stravolgerla particolarmente, soltanto arricchirla di nuovi dettagli, come la vorresti? Io vorrei una camera da letto che solo a guardarla ispiri serenità e relax. Legno chiaro, tessili soft touch, rattan e qualche tocco green che tanto mi piace.  Vorrei una camera da letto in cui leggere serenamente un libro, lavorare a letto o bere semplicemente il caffè, sentendomi sempre a mio agio. Mai come in questo periodo la casa  deve trasmettere freschezza e legerezza, via libera allora  alle righe e tutti quei materiali che ci ricordano il mare, l'estate e il sole anche in casa. 



 

Per combattere il caldo estivo non può mancare la biancheria da letto in lino, noto per la sua traspirabilità e morbidezza. Io l'ho scelto a righe bianche e azzurre, preferibilmente in versione copripiumino cosi posso sfruttarlo in diversi periodi dell'anno.




Originale e carina l'idea di arricchire lo spazio con una panca in rattan su cui sistemare libri, riviste e qualche piantina, regalando allo spazio un'atmosfera molto naturale. Perfetta quella prodotta da IKEA all'interno della nuova collezione  STOCKHOLM 2017  tutta realizzata con materiali tattili di alta qualità.








Ma quanto sono belle le ceste? Se anche tu rientri nella categoria di chi riempie  il letto di cuscini ma poi quando vai a dormire non sai dove metterli, le basket intrecciate possono essere un'ottima soluzione. Ci sono di molte dimensioni quindi puoi usarle in mille modi differenti, anche come coprivaso. 



 

Se sogni, come me, di realizzare una camera da letto soft touch non può mancare un tappeto morbido e confortevole in tono con la stanza. Con le frange o palline, non importa,  purché sia bello e sostenibile. Nell'ultimo periodo ho scoperto Sukhi, qui puoi comprare tappeti prodotti artigianalmente con materiali di altissima qualità ad un costo accessibile, mi sembra perfetto, no?


CREDITS | Click sull'immagine e segui il link
Roberta Borrelli | makeyourhome.net 






C'è un posto a Milano per quando vuoi uscire rimanendo a casa. Oggi vi parlo di quando non sapevo dove lavorare e sono capitata in un posto eccezionale. Settembre, ero arrivata a Milano per una delle mie solite trasferte, boh non ricordo, quest'anno sono state davvero tante, credo che l'occasione fosse una fiera di settore. Avevo bisogno di un posto in cui lavorare con la mia amica-collega Alessandra. Da brava internettologa del caso mi metto alla ricerca di uno spazio di coworking che fosse carino e accogliente, inutile dirlo noi architette e design blogger in questo siamo un po' esigenti, di lavorare in un posto brutto non se ne parla! Arrivo su un blog che parlava dei migliori di 10 posti di coworking in città.  Diceva cosi: 


Da oTTo, in via Paolo Sarpi, la linea di confine tra coworking e caffetteria è molto sottile. Nonostante questo, è uno dei nostri posti preferiti per sedersi e parlare di lavoro durante una pausa pranzo o in una mattinata grigia con il pc alla mano. Gli spazi, ampi e luminosi, combinano il gusto estetico scandinavo a un tocco di verde che mette allegria. Finito il dovere, spazio al piacere con un bell’aperitivo: forse è questa la cosa più affascinante di passare qui una giornata tra e-mail e telefonate.Flawless


Mi dico ok,  l'ho trovato, non so se ero rimasta più impressionata dal verde alla pareti, dallo stile nordico a cui sono tanto affezionata o dall'idea di potermi bere uno Spritz con la mia amica, ma ho deciso che saremmo andate lì. Lì, si ma dove? Siamo nel cuore di Chinatown, in via Paolo Sarpi, una location insolita per me (penso) ma ho voglia di scoprire. Una volta arrivata scopro di essere proprio dietro alla Fondazione Feltrinelli, luogo che frequento spessissimo dalla sua apertura. Lo spazio non è bello di più, c'è un'ambientazione nordica con pareti tutte bianche, tanto vintage per gli arredi e verde ovunque che ti fa quasi avere la sensazione di respirare aria buona. E' tutto molto easy. Non c'è altro modo di raccontarlo effettivamente ti senti a casa, il cibo è ottimo, il pubblico eterogeneo. Se posso fare una mia personale considerazione oTTo, insieme ad altre realtà di cui vi ho gia parlato qui, è il simbolo della Milano che cambia, che crea luoghi di aggregazione differenti, specchio di una generazione e una società che si aspetta cose molto diverse dal passato.  
Ah, se siete amanti del brunch tutti i weekend dalle 12.30 alle 15.00 potete correre li, e mi sa che nei prossimi mesi troverete anche me!




Credits | oTTo
Roberta Borrelli | makeyourhome.net




"Volevamo creare un luogo che regalasse 
pace interiore e un senso di armonia. 
Il filo conduttore  era il desiderio di creare una
 casa in cui la natura diventa parte della casa"

Se cercate una casa in perfetta armonia con la natura l'home tour di oggi vi lascerà senza parole. Siamo a casa di Sofia e John che, dopo aver vissuto a Malmö, hanno deciso di costruire la loro casa dei sogni vicino al mare di Höllviken, utilizzando esclusivamente materiali naturali. I colori sono morbidi, l'atmosfera rilassata e quello che più stupisce è che la natura, questa volta, si integra perfettamente con grandi classici del design nordico come la Whishbone chair e lounge chairs di Hans Wegner. Gli arredi sono molto semplici e il legno la fa da padrone, trovo bellissime le porte in legno naturale realizzate su misura come gli armadi a muro dell'ingresso e della camera da letto. Anche i tessuti seguono la medesima scelta di adeguarsi all'ambiente circostante e creare una sintonia con questo: sopratutto lino in tonalità neutre e terrose. 








CREDITS | Gravity Home
Roberta Borrelli | makeyourhome.net


Handcrafted minimalism, letteralmente minimalismo artigianale, è la semplicità del design nordico di MELO STUDIO che mi ha letteralmente conquistato. Li ho scovati su instagram e più guardavo le loro immagini, che raccontano i loro prodotti, più me ne innamoravo. Poi ho letto la loro storia e mi ha fatto sorridere il fatto che dietro ad un nome che fa molto chic non c'è altro che il diminutivo di un nome (Carmelo), che ha fatto la storia di questa azienda artigianale che sa più di Italia che di Svezia. Raccontato come design minimalista e umile, questi prodotti hanno come unico intento quello di fondersi con grande semplicità nell'ambiente circostante. Le forme sono pulite e morbide, l'aspetto rassicurante. Una semplicità disarmante che farebbe innamorare qualsiasi nordic addicted. 
 Table Ash

Stool Ash
 Coffee Table Ash
 Mirror Ash
 Orb Ash
Magazine Rack Ash


Roberta Borrelli | makeyourhome.net

Se desideri un piccolo luogo speciale dove trascorrere le tue vacanze e vivere un'esperienza unica, il famoso brand giapponese Muji può realizzare i tuie desideri in soli 9 mq. Muji HUT è una micro house, molto minimal, che racconta un nuovo modo di abitare, flessibile e sostenibile. La puoi sistemare in montagna, vicino all'oceano o in qualsiasi posto tu voglia, lei si integra perfettamente con l'ambiente circostante, tu inizi a vivere la vita che hai sempre sognato. L'interno è compatto ma l'altezza e il portico esterno garantiscono il relax di 3/4 persone. La parte frontale è caratterizzata da una grande finestra che funge da ingresso e l'affaccio sul portico, mentre sul lato posteriore una più piccola garantisce l'areazione. Tutta la struttura e in legno con un basamento in calcestruzzo che evita l'umidità di risalita dal terreno. Le superfici interne sono lasciate non trattate in modo da poter progettare l'interno in qualsiasi modo. Che dite basteranno 9mq per realizzare il vostro sogno?

 A VERY SPECIAL LITTLE PLACE
ALL YOUR OWN





CREDITS | MUJI 
Roberta Borrelli | makeyourhome.net 




LIFESTYLE| OTTO C'è un posto a Milano per quando vuoi uscire rimanendo a casa. Vi parlo di quando non sapevo dove lavorare e sono capitata in un luogo speciale.(OTTO)

PORTFOLIO| TRAVI BIANCHE + CEMENTINE E' il mio ultimo progetto: c'è tanto bianco, le cementine in bagno, il legno e tanti dettagli che mi rendono un'architetto soddisfatta. Non vedo l'ora di mostrarvi tutte le immagini.

MOODBOARD| COLOR TREND Quali sono i colori per dipingere le pareti di casa che ci accompagneranno in questo 2017? Si, no e forse visti da MakeYourHome.




Ringrazio per gli scatti in copertina, che trovate anche nelle varie pagine del blog, la mia amica Serena Sammarco Foto che è riuscita a raccontarmi in un luogo del nostro territorio a me molto caro, la Stazione Marittima di Salerno progettata da Zaha Hadid. 


Roberta Borrelli| makeyourhome.net



Era uno di quei prodotti fighi per cui ogni tanto vado  in fissa, ma ancora non avevo  trovato il tempo di acquistarlo,  poi,  complice qualche giorno di pausa lavorativa, quelli in cui mi trattengo volentieri a girovagare sul web direttamente dal mio letto, e l'arrivo della stagione calda, ho ceduto alla tentazione. Io l'urban bottle ce l'ho, e vi dico perché dovreste avercela anche voi. E' comoda, igienica e stilosa


In acciaio inossidabile, resistente e igienico, facile da lavare e molto performante a diverse temperature. E' ecologica: ogni volta che si riempie una bottiglia da 0,5 ml, si evita di disperdere nell'ambiente 0,08 Kg di CO2, quantitativo necessario a produrre una bottiglia della stessa capienza. 
Le Urban Bottles possono contenere ripetutamente qualunque tipo di bevanda, anche di tipo acido o frizzante, senza rilasciare dannose sostanze chimiche. La usi a lavoro, in palestra, in giro per la città e puoi scegliere la tua tra tantissimi colori (si, ci sono anche le tinte pastello tanto di tendenza) e geometrie. Hai capito bene, la sostenibilità ti fa risparmiare ed anche chic, che poi se ci pensi, a volte una cosa così semplice come una bottiglia può aiutare le persone a migliorare la propria saluta e qualità della vita, nonché il proprio aspetto, in modo ecologico. Lo so, la verità è che ti starai chiedendo, perché non l'ho comprata anche io?





Ah, io l'ho acquistata bianca, il mio minimalismo non mi lascia altra scelta!

CREDITS| 24Bottles
Roberta Borrelli | makeyourhome.net


Nero o rosa, creativa o architetto? Se hai le idee chiare, io ancora non tanto, oggi ti racconto di un prodotto che ti aiuta a creare l'angolo home office perfetto o quello che più ti piace, perché la verità è che cercavo una nuova scrivania e ho trovato dei table legs bellissimi, di quelli ideati per menti creative e sognatori moderni. Scegli il colore e l'altezza poi componi il tuo personale tavolo, panca, scrivania, comodino...in pratica modelli il tuo spazio come vuoi, creando un prodotto d'arredo veramente unico. 
MI PIACE Lo stile è super minimalista, i colori di tendenza. E' facilissimo da montare e posso recuperare anche il vecchio piano di lavoro.
C'è davvero un mondo da creare. Dovrò soltanto prima capire quale colore scegliere!

CREDITS| TIPTOE
Roberta Borrelli | makeyourhome.net

Contact

© MYH
Design by The Basic Page